Montagne vicino casa: il sentiero “Lino Ottaviani”

16 luglio ’17

Dopo qualche scarpinata appenninica, che ci sta sempre, ci sta però anche di fare un saltarello fuori regione. Con la solita calma dei montanari della domenica quali siamo partiamo alla volta del Monte Baldo, un bel massiccio con altezza massima di 2218 metri che si sviluppa a cavallo tra Veneto e Trentino. In un paio d’orette di macchina, anche meno, parcheggiamo a Malga Valfredda, punto di partenza del sentiero CAI 656, dedicato alla guida alpina “Lino Ottaviani”. L’itinerario è bello e vario, con una prima parte a tratti tra verdi pascoli e bosco ed una seconda sul crinale (con vista Lago di Garda…) caratterizzata da sbalzi rocciosi in calcare grigio. Insomma, tutti gli ingredienti per un bel giretto domenicale! Arrivati in cima non ci facciamo mancare una polenta al Rifugio Telegrafo, qualche altra fotina a Cima Telegrafo e si scende verso valle.

Enjoy!

Paolo 

  • https://plus.google.com/108358230231973395095

    Foto stupende…..come sempre…..quella roccie “parlano”. Carino l”autoscattino in vetta…..in dolce compagnia.